Pedemontana in Borsa a Milano

Video

di sfondo il video in 3D del percorso della Pedemontana realizzato da Mixel.

MILANO – Si è tenuto stamattina in Borsa Italiana l’incontro “Economia.Pedemontana” organizzato da Pedemontana Lombarda con la partecipazione di AIFI, Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital; Università Carlo Cattaneo – LIUC; Fondazione Politecnico di Milano e Giovani Imprenditori Confindustria Lombardia. Durante l’incontro i relatori hanno rilevato il ruolo e l’essenzialità delle infrastrutture, in particolare di Pedemontana, per il processo di sviluppo di un territorio e l’impatto socio economico direttamente riconducibili all’implementazione di una ar! teria autostradale. Pedemontana, il cui primo tratto verrà inaugurato nei primi mesi del 2014, al termine dei lavori collegherà cinque province (Bergamo, Monza e Brianza, Milano, Como, Varese), in un territorio abitato da circa 4 milioni di persone, dove operano oltre 300 mila imprese, che esprimono il 10 per cento del PIL nazionale.

“Nei primi tre anni dall’apertura dei cantieri – ha affermato Salvatore Lombardo, Presidente di Pedemontana Lombarda – l’infrastruttura ha assicurato nuovi posti e milioni di euro generati tra pagamento degli emolumenti, acquisto di materiali e saldo dello stato di avanzamento. In un momento caratterizzato da una caduta libera nel settore delle costruzioni, stiamo garantendo reddito a oltre 700 micro e piccole imprese che senza queste commesse sarebbero costrette a licenziare. A fronte dell’investimento previsto per le sole opere, l’occupazione totale (diretta, indiretta e indotta) attivata in fase di cantiere ammonta a quasi 40 mila anni-uomo”. In vent’anni, Pedemontana offrirà al territorio l’indotto di 3 miliardi di Euro in opere, ogni chilometro sarà in grado di creare 900 nuovi posti di lavoro, 40 mila posti di lavoro in uno dei settori più colpiti dalla crisi, generando un incremento del pil stimabile in 210 milioni di euro, con un beneficio diretto sul fatturato delle imprese di più di 200 milioni di euro. Pedemontana farà risparmiare negli spostamenti 45 milioni di ore all’anno, vale a dire 123mila ore al giorno. L’autostrada sarà così un’impresa che andrà a generare valore per il territorio e per i suoi investitori. Questa infrastruttura, che completa il nuovo sistema di mobilità autostradale della Lombardia e del nord Italia, si sviluppa in un momento complesso ma non privo di significati ed opportunità. Con i suoi 4 miliardi di euro in termini di fabbisogno e di impieghi, Pedemontana Lombarda, rappresenta un modello di economia reale positiva: il lavoro frenetico dei cantieri crea un indotto economico che rende la cantierizzazione uno strumento anticiclico a sostegno della crescita del paese, un modello di sviluppo economico destinato a rappresentare una certezza nell’instabilità di questo periodo.